IL MONFERRATO DI MONDO: UN MONDO DI ECCELLENZE Il Monferrato e la piana del Po
IN EVIDENZA
Pecetto di Valenza 

Il mare a Pecetto di Valenza. I pesci fossili del sito di Cascina Guarnera

“Il mare a Pecetto di Valenza. I pesci fossili del sito di Cascina Guarnera”Centro Culturale G. Borsalino – Pecetto di Valenza (AL) – inaugurazione domenica 11 settembre 2016, ore 16.00

La mostra, realizzata dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Alessandria, Asti e Cuneo e dal Comune di Pecetto di Valenza, in collaborazione con il Museo Regionale di Scienze Naturali, le Aree Protette del Po vercellese-alessandrino e il Parco Paleontologico Astigiano e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e dell’Associazione per la promozione del geosito “La Guarnera”, costituisce la prima occasione di presentazione al pubblico degli importati reperti paleontologici di Cascina Guarnera (comune di Pecetto di Valenza) (scavi 1973, 1981).
Dell’antico mare che si estendeva dove oggi c’è Pecetto restano gli affioramenti di un tipo particolare di roccia sedimentaria (denominata “tripoli”), che costituisce il risultato del lento depositarsi di gusci di organismi microscopici (foraminiferi e diatomee).
Con un apparato didattico semplice e accattivante trovano posto nelle vetrine gli scheletri fossili di pesci appartenuti a specie caratteristiche del Miocene superiore (circa 9,5 milioni di anni fa), oggi scomparse (pesce sciabola, pesce ago, sarda, pesce palla, nasello, maurolico etc.), caratterizzati da un eccellente stato di conservazione che permette di coglierne nel dettaglio anche i più piccoli particolari.
Pannelli didattici, scenografie e diorami appositamente realizzati accompagnano il pubblico nella visita e lo introducono alle tematiche della paleontologia, spiegando efficacemente il lento affermarsi della disciplina e le competenze necessarie per realizzare scavi e ricerche sui fossili.