IL MONFERRATO DI MONDO: UN MONDO DI ECCELLENZE Il Monferrato e la piana del Po
IN EVIDENZA
Festadeltartufo 
Casale Monferrato: organizza la tua visita

Festa del Tartufo Bianco del Castello del Monferrato: al via le prenotazioni per i menù

Si aprono oggi, mercoledì 17 novembre, le prenotazioni per le attese proposte gastronomiche degli chef Patrizia Grossi e Nicolò Guaschino per la prima Festa del Tartufo Bianco del Castello del Monferrato.

Sabato 27 dalle ore 19,00 e domenica 28 dalle ore 12,00 gli appassionati del Tuber magnatum pico (il tartufo bianco) potranno intraprendere un viaggio nel gusto attraversando le specialità e le eccellenze culinarie del territorio, il tutto accompagnato da una degustazione dei migliori vini del Monferrato.

«Grazie a Patrizia Grossi e Nicolò Guaschino – ha sottolineato il vicesindaco Emanuele Capra – porteremo a tavola il tartufo bianco in due proposte di assoluta qualità. Il tutto in una location da sogno. Questa è la Festa del Tartufo Bianco del Castello del Monferrato: un’occasione per celebrare una delle eccellenze del nostro territorio conosciuta in tutto il mondo».

Nelle sale del secondo piano sabato a cena e domenica a pranzo Patrizia Grossi del Ristorante La Torre proporrà al prezzo di 120,00 euro (60 euro senza grattata di tartufo):

- Risotto “dal popal” con fonduta e tartufo bianco,

- Carpaccio alla monferrina di fassona piemontese e tartufo bianco,

- Cardo gobbo di Nizza, tapinambur uovo e tartufo bianco

- Krumiri Rossi con zabaione.

Ad accompagnare i piatti ci sarà una degustazione guidata di tre calici a cura dell’Ais – Associazione Italiana Sommelier del Monferrato Unesco di Casale. Posti disponibili: 100.

Nel torrione, invece, domenica a pranzo (ore 13,00) Nicolò Guaschino di Radice – Osteria contemporanea proporrà un menù da 200,00 euro che comprenderà:

antipasti

- Battuta di fassona, robiola di Roccaverano e tartufo bianco,

- Radici e funghi in diverse consistenze, tuorlo croccante su fonduta di Bra duro e tartufo bianco

primi

- Raviolini di anatra, salsa al foie gras e tartufo bianco,

- Risotto animelle, castagne e tartufo bianco

secondi

- Filetto alla Rossini e tartufo bianco

oppure

- Uova bio in cocotte fonduta, porcini e tartufo bianco

dessert

- Finto tartufo di cioccolato.

Il tutto accompagnato da una degustazione di vini riserva dei più importanti produttori locali. Posti disponibili: 30.

Per prenotare il proprio posto è possibile contattare lo Iat – Informazioni turistiche all’interno del Castello del Monferrato martedì dalle ore 14,30 alle ore 17,30, mercoledì dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 14,30 alle ore 17,30, venerdì dalle ore 14,30 alle ore 18,00 e giovedì, sabato e domenica dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 14,30 alle ore 18,00. Prenotazioni anche telefoniche al numero 0142 444330.

Si ricorda che sarà obbligatorio esibire la Certificazione verde Covid 19 (Green pass) in forma cartacea o su smartphone.

Ma il tartufo bianco lo si potrà gustare anche dalle ore 12,00 alle ore 19,00 di sabato 27 e domenica 28 grazie alle sfiziose ricette da passeggio, che prevedono battuta con spuma di robiola e nocciole, fonduta al raschera, cardi e croccante ai topinambour e agnolotti al tartufo.

Protagonisti della Festa anche vini e distillati, con degustazioni no stop a cura dell’Enoteca Regionale del Monferrato dalle ore 10,00 alle ore 24,00. Ma l’intero Castello sarà protagonista del grande evento con stand gastronomici e dell’artigianato del territorio, convegni, mostre e proiezioni.

Si ricorda che la Festa del Tartufo Bianco del Castello del Monferrato è organizzato dalla Città di Casale Monferrato in collaborazione con ConfCommercio – Unicom, Associazione Tartufai Valle Ghenza ed Enoteca Regionale del Monferrato. Per maggiori informazioni è possibile visitare la pagina www.festadelvinodelmonferrato.it/festa-del-tartufo-bianco/.


 

TAGS
casalemonferrato