IL MONFERRATO DI MONDO: UN MONDO DI ECCELLENZE Il Monferrato e la piana del Po
IN EVIDENZA
visita virtuale 

In viaggio nel Monferrato Casalese: il Sacro Monte di Crea

 

--> VISITA IL SANTUARIO E IL SACRO MONTE DI CREA --> VIDEO <--

 

La Riserva Speciale del Sacro Monte di Crea, situata in splendida posizione panoramica, è iscritta nella lista del Patrimonio Unesco dell’Umanità: “Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia”.

Il Sacro Monte di Crea sorge su un luogo di antico culto mariano ed è composto dal Santuario, da 23 cappelle e da 5 romitori. Fu costruito fra il 1589 e il 1612, con un'ulteriore fase costruttiva negli anni venti dell'Ottocento.

Il Santuario basilicale è di origine romanica, più volte rimaneggiato nel corso dei secoli: la facciata è barocca, mentre l'interno a tre navate conserva l’impianto antico, pur ornato da varie decorazioni di epoca successiva. L'interno conserva importanti opere fra le quali emergono la tavola autografa di Macrino d'Alba datata 1503 dedicata alla Madonna con Bambino e Santi, il ciclo di affreschi con le Storie di Santa Margherita d'Antiochia del XV secolo, la Statua lignea della Vergine del XIV secolo e i bassorilievi sui pilastri raffiguranti nodi di Salomone, motivi vegetali e due grifi alati con stelle che risalgono al XII secolo.

Le 23 cappelle sono frutto di due fasi costruttive: una risalente ai secoli XVI e XVII, l'altra all'Ottocento. La fase più antica si distingue per gruppi statuari complessi in terracotta policroma, quasi tutti opera dei fiamminghi Giovanni e Nicola De Wespin detti i Tabacchetti, mentre gli affreschi sono da attribuire per la maggior parte a Giorgio Alberini, seguace del Moncalvo. La seconda fase è segnata da gruppi scultorei assai più semplici, in stucco o gesso e pitture opera di Brilla, Maggi, Latini, Capra e Morgari. Tra le altre, spicca per pregio artistico la Cappella 16 “La salita al Calvario” edificata fra il 1887 e il 1889: il gruppo plastico venne eseguito da Leonardo Bistolfi. Di grande interesse è poi la Cappella 23 “L'Incoronazione della Vergine”, comunemente detta “Il Paradiso” che risale al 1598: è la più alta cappella del Sacro Monte e all'interno vi trionfano gruppi di figure appese e affrescate sulla volta, circa 300 in tutto, opera in gran parte dei De Wespin e aiuti.

 

Per saperne di più:

- sito internet del Sacro Monte di Crea;

- il dépliant dei Sacri Monti dedicato a Crea;

- la pagina dedicata al Sacro Monte di Crea sul sito internet dell’Ente di Gestione dei Sacri Monti; sullo stesso sito è possibile scoprire anche gli altri Sacri Monti; è inoltre attiva la pagina Facebook "Sacri Monti - Official";

- il video dedicato ai Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia del MIBACT e la pagina del sito internet dell’Agenzia Nazionale del Turismo.

 

(Testo: ATL Alexala. Video: canale YouTube ATL Alexala)

 

 

 

TAGS
sacro monte di creamonferratounesco